giovedì 1 aprile 2010

LOST - Final Season: 6x01, 6x02 LA X




Dopo sei anni di attesa si comincia a vedere la luce in fondo al tunnel.
Sapere che il più grande telefilm di tutti i tempi è ormai alle battute finali è allo stesso tempo appagante e terribile.
Cosa faremo dopo LOST?
Dopo questa opera monumentale, geniale, emozionante, brillante, che ha saputo creare suspense e fidelizzazione come nessun altra serie, la televisione non sarà, e già non è, più la stessa.


LOST ha saputo abbattere il pregiudizio, profondamente radicato nella mente di tutti i fruitori di cinema, che la tv ed in particolare la serialità televisiva non potesse creare che divertissments buoni per svagarsi e nulla più.
Con LOST invece la scrittura televisiva ha superato quella cinematografica creando l'impensabile, fino a pochi anni fa, realtà che le migliori idee adesso siano spese per le serie tv.
Non solo.
Anche il linguaggio televisivo è stato totalmente rinnovato: in 40 minuti girati come e meglio della maggior parte dei film per il grande schermo, c'è spazio per azione, dramma, humor, riferimenti cinefili, citazioni da libri, fumetti ed opere filosofiche, musica struggente (grazie all'ormai premio Oscar Michael Giacchino) e personaggi memorabili.
In America è stata inoltre una delle prima serie a poter essere vista in HD.
Mai una serie televisiva era stata così accurata e intensa.

Jack Shephard e Kate Austen (Matthew Fox e Evangeline Lilly)

Ora se non siete dei fan della prima ora di LOST e non avete seguito la storia dal primo episodio probabilmente non avrete capito assolutamente nulla dell'ultima stagione che sta andando in onda dal 2 febbraio scorso.
Già perchè a differenza di tutte le altre serie tv, spesso ripetitive o comunque con un plot strutturato in maniera simile per ogni episodio, in LOST ogni puntata è fondamentale, ogni episodio è un tassello essenziale per la comprensione del grande puzzle ideato da Abrams, Lindelof e Cuse.

John Locke (Terry O'Quinn)

In un certo senso però vi invidio: se non l'avete mai visto, adesso potrete vedervelo tutto d'un fiato! Anche se il dover aspettare ogni anno l'inizio della nuova stagione con milioni di domande nella testa e un fervore da fanatici religiosi ha un fascino che solo i migliori nerd possono capire.

James "Sawyer" Ford (Josh Holloway)

Ormai mancano circa 8 puntate.
E i fan si sono spaccati in 2 falangi: quelli che, come me, stanno letteralmente adorando ancora di più la serie e chi si è impuntato sul fatto di volere delle risposte.
Ora.
Ok, LOST ha creato un hype fortissimo, ha seminato dubbi, domande e contraddizioni: ma non è più importante porsi delle domande e vivere ed emozionarsi mentre si cercano le risposte che non le risposte stesse?
Personalmente mi sono affezionata a tutti i personaggi, alcuni li amo, altri li odio, altri vorrei averli a disposizione per 5 minuti per ehm...tralasciamo... Insomma ormai mi hanno accompagnato per 6 lunghi anni della mia vita, e, più che avere delle risposte da loro, voglio emozionarmi con loro, voglio riflettere, arrabbiarmi, amare con loro.
Il resto è un di più.

Hugo "Hurley" Reyes (Jorge Garcia)

Ho pensato quindi di analizzare punto per punto questa ultima stagione di LOST, che per quanto mi riguarda è una delle opere più importanti, maestose, coinvolgenti ed innovative del decennio appena trascorso.

Quindi avete tre opzioni:

A) Se siete dei profani andate immediatamente a recuperarlo!

B) Se siete immersi nel mondo di LOST anche voi ma state indietro con le puntate non leggete oltre questa riga! Non voglio ritrovarmi con un'orda di fan incazzati neri perché ho spoilerato.

C) Se invece come me aspettate il mercoledì con l'ansia di chi è in una situazione in bilico tra la vita o la morte potete continuare a leggere.

---------- ATTENZIONE SPOILER!----------

Alla fine della 5 stagione eravamo rimasti con il gruppo dei superstiti del volo Oceanic 815 sospesi tra la realtà attuale e gli anni '70: i 6 che erano riusciti a fuggire dall'isola (Jack, Kate, Aaron, Hugo, Sun e Sayd, più Desmond) grazie all'aiuto di Eloise Hawking, madre di Daniel Faraday, e di Ben, sono riusciti a tornare sull'isola grazie ad un secondo incidente.
Qui quelli rimasti (Sawyer, Juliet, Jin e Miles) si sono ambientati nella realtà del 1977 ricostruendosi una vita.
Dopo varie vicissitudini, salti temporali, morti e scambi di coppie vari, eravamo rimasti alla decisione di Jack di far saltare il pacchetto di energia della futura Stazione Cigno per impedire lo schianto del volo Oceanic 815 nel 2004 e fare in modo che tutti gli eventi accaduti in seguito venissero cancellati.

Domande alla fine della 5 stagione:

- che fine ha fatto Claire?
- che cos'è la statua? Ce ne sono 2?
- chi è Jacob?
- chi è l'Uomo nero?
- che cos'è la lista di Jacob?
- come fa Locke ad essere ancora vivo se in realtà è morto?
- cos'è il fumo nero?
- cosa vuole Charles Widmore dall'isola?
- cosa lega Widmore a Ben e perchè non possono uccidersi a vicenda?
- come fa Richard a non invecchiare e qual è il suo ruolo?
- perchè i nostri protagonisti sono legati all'isola?
- che cos'è l'isola?

Alcune di queste domande dopo 10 episodi hanno trovato finalmente risposta.
Ma molte, tra cui, ovviamente le più importanti, sono ancora misteriose.

Analizziamo quindi puntata per puntata questa ultima stagione.


6x00
Si tratta di un riassunto di tutte le prime 5 stagioni, in cui vengono analizzati eventi, personaggi e snodi principali della storia.
Il tutto raccontato dalla voce di Michael Emerson ovvero il mitico attore che interpreta Ben.
Fondamentale per rinfrescarsi la memoria ed arrivare ancora più carichi per l' ultima stagione.

6x01, 6x02 - LA X
La mitica season premiere: un'ora e 20 semplicemente magica.
Si parte dove tutto era cominciato: sul volo Oceanic 815.
La prospettiva di partenza è sempre quella di Jack, il chirurgo, al suo fianco c'è Rose.

Jack sul volo Oceanic 815

Sull'aereo rivediamo tutte le nostre vecchie conoscenze: Bernard, Kate, Sawyer, Hugo, Sun e Jin, Locke e Sayd. Per la gioia dei fan ci sono tre ritorni: Hartz, il professore morto con l'esplosione della dinamite alla Roccia nera, Boone, morto nell'incidente con l'aereo dei narcotrafficanti e Charlie: l'eroe del "Not Penny's boat" nell'episodio "Greates Hits" 3x21, forse il più bello della serie (insieme a "The Constant" 4x05) fino ad ora.


Hartz parla con Hurley

Boone parla con Locke

Charlie nel bagno

Charlie è in bagno, come nell'incidente originale, per fare uso di droga, ma grazie alla turbolenza si soffoca con il sacchetto contenente lo stupefacente.
Jack, con l'aiuto di Sayd, soccorre e salva Charlie, proprio come nella prima stagione quando gli altri lo avevano impiccato.
Categorica però la sua risposta: Jack avrebbe dovuto farsi i fatti suoi e non interferire con il destino.


Jack soccorre Charlie insieme a Sayd

Ma ecco subito i primi cambiamenti: L'AEREO NON PRECIPITA!
E L'ISOLA E' SOMMERSA! (vediamo chiaramente il piede della statua sul fondo dell'oceano e vediamo bene che ha solo 4 dita).
In più: Jack va in bagno e ha un taglietto sulla gola. Che vuol dire? Perchè ce lo mostrano?

Il taglio sulla gola di Jack

E altro grandissimo colpo di scena: DESMOND E' SULL'AEREO!!! Come mai? Com'è possibile visto che nell'incidente originario lui non c'era ed era sull'isola impegnato a premere il bottone (anzi a non premerlo in quel momento!) nella botola?
Invece Shannon non è più sull'aereo: il fratello Boone dice che non è voluta partire.


Il piede della statua sul fondo dell'oceano


Desmond è incredibilmente sull'aereo e parla con Jack

Torniamo quindi agli eventi "reali": Juliet ha fatto scattare la bomba, Sayd è in fin di vita e Ben ha ucciso Jacob.
L'esplosione della bomba sembra non aver portato a nulla, anche se l'isola e tutti i nostri personaggi sono ancora interi. Juliet è intrappolata nel fondo della futura botola e Sawyer corre a salvarla.
Intanto ad Hurley appare il defunto, di fresco, Jacob che gli dice che se vuole salvare Sayd deve portarlo al Tempio.

Alla statua, Ben scopre che John Locke è morto e quindi colui che gli ha ordinato di uccidere Jacob non può essere lui. I guardiani di Jacob attaccano il Fake-Locke e scopriamo così che è il Fumo nero.

Nel frattempo, in una delle scene più commoventi della serie, Juliet muore tra le braccia di Sawyer non facendo in tempo a dirgli una cosa molto importante.
In seguito Miles parlerà con il suo cadavere e saprà cosa doveva dire la bionda dottoressa: "Ha funzionato".
Sawyer è distrutto dal dolore e accusa Jack della morte di Juliet.
Il gruppo porta quindi Sayd al Tempio.


Juliet muore tra le braccia di Sawyer


Qui facciamo la conoscenza di due nuovi personaggi: Dogen e Lennon.

Dogen


Lennon

E altro mistero risolto: FINALMENTE VEDIAMO IL CONTENUTO DELLA CUSTODIA DELLA CHITARRA DI HURLEY!
All'interno c'è un grande simbolo egizio, al cui interno c'è una lista.
La famosa lista di Jacob.

Il contenuto della custodia di Hurley

Dogen e Lennon cercano di salvare Sayd facendolo immergere in una vasca piena d'acqua (i riferimenti biblici si sprecano! Con tanto di Sayd messo in posizione da Cristo sulla croce) ma ormai il risoluto iracheno è morto.

Sayd è morto


In quello che sembra il futuro come doveva essere, i passeggeri atterrano, tutti scendono dall'aereo e Jack e Locke si incontrano allo sportello dello smarrimento bagagli.
E qui c'è semplicemente poesia pura.
I due leader della serie, la scienza e la fede, la razionalità e l'istintività, si confrontano, in un dialogo apparentemente banale ma che racchiude l'essenza del telefilm.
La fede che conforta la scienza e la scienza che cerca di risollevare la fede.
Una scena epica, stupenda, disarmante nella sua semplicità
Capolavoro!
Non siamo più di fronte ad un telefilm ma davanti ad un'opera quasi metafisica, in cui i personaggi sembrano dei filosofi (ed alcuni di loro ne portano anche i nomi!).

Jack e Locke all'aereoporto

Una volta atterrati, Kate fugge e Sawyer, che incontra in un ascensore, la aiuta a scappare.
La fuggitiva prende un taxi sul quale c'è Claire.
Incinta di Aaron.
Altro grande ed atteso ritorno.

Claire sul taxi

Mentre la realtà parallela e quella che abbiamo imparato a conoscere si fondono e confondono incasinandoci sempre di più le idee, arriva anche l'immancabile super-colpo di scena finale: SAYD RISORGE! Lasciandoci con questa frase: "What happened?".

Sayd torna alla vita

Gran bella domanda Sayd: vorremmo saperlo anche noi!

Alla fine di questo super-puntatone ci ritroviamo dunque così:

Risposte ottenute:

- Locke è morto, il fumo nero ha assunto le sue sembianze. L'uomo nero e il fumo nero sono dunque la stessa cosa.
- La custodia di Hurley conteneva la lista di Jacob
- Il Tempio è un luogo di difesa contro il Fumo nero-Uomo nero-Fake Locke

Nuove domande:

- Perchè Fake Locke ce l'ha con Jacob?
- Chi sono Dogen e Lennon?
- Come ha fatto Sayd a sopravvivere?
- La realtà alternativa che vediamo è reale? E' stata causata dall'esplosione della bomba? Sono gli eventi come sarebbero dovuti andare o sono un'ulteriore alternativa?
- Come mai Desmond è sull'aereo?

Scene migliori:

La morte di Juliet, l'atterraggio dell'Oceanic 815 con la musica di Giacchino in sottofondo e il confronto Jack-Locke.








Frasi migliori:

"Nothing is irreversible" (Jack a Locke).

"Sorry to let you see me that way" (Floke a Ben).

"You should have let that happen man. I was supposed to die" (Charlie a Jack).

"Some people just don't know how to say thank you" (Cindy a Jack).

"Ben: What do you want?
Flocke: I want the one thing John Locke didn't. I want to go home".


Voto: ♥♥♥♥♥

6 commenti:

  1. ....solo 5 minuti....scusa ma a che puntata sei arrivata?? non vorrei spolierare con i commenti...dico solo che ero convinto che ricardus avesse origini "classiche"....cmq mitico hurley..a proposito..tu per chi hai votato?(miglior personaggio lost) e non usare la scusa dell'influenza sul sondaggio...

    RispondiElimina
  2. Io adoro lost! e sopratutto amo ciò che mi suscita qnd lo guardo, quel misto di suspence, paura e goduria. Amo anche questo modo di comporsi, come un puzzle! spero in un finale mozzafiato, incredibile ed inaspettato..vedremo. Per il momento mi appresto a guardare "the package"!!

    RispondiElimina
  3. Sono un grande fan di Lost, però bisogna riconoscere che la "serie televisiva" era già stata rivoluzionata da Twin Peaks di David Lynch

    ciao!

    RispondiElimina
  4. @Ivan: sto in pari! Però ho cominciato a scrivere solo ora. Devo recuperare!
    Anche io pensavo che Ricardo fosse egiziano o qualcosa di simile.
    Ho votato per Jack, da sempre il mio preferito.
    E sicuramente tu sarai per Locke!
    Cmq mi piace molto anche Desmond.

    @Rossana: Speriamo davvero!

    @Red: lo sapevo che qualcuno avrebbe tirato fuori Twin Peaks! Ci avevo pensato anche io, però secondo me LOST ha portato avanti la serialità ancora di più. La grandezza di LOST è che non è ascrivibile a nessun genere: LOST è LOST e non ha eguali.
    ^^

    RispondiElimina
  5. locke è uno dei miei personaggi più odiati insieme a charlie...repulsione...il mio preferito è certamente Hurley...però mi piacciono molto anche jack, desmond e sun...a proposito di sun e dei famosi 5 minuti...hai per caso notato strani cambiamenti nel corpo di sun nell'ultima puntata????

    RispondiElimina
  6. Oddio no...che cambiamento?!

    O_O

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...