mercoledì 19 settembre 2012

Revolution, la nuova creatura di J.J. Abrams

Ha debuttato il 17 settembre in Usa, sulla Nbc, la nuova serie di avventura creata da J.J. Abrams e Eric Kripke, autore di “Supernatural”. In Italia la vedremo nei prossimi mesi su Mediaset Premium



Chicago, ai nostri giorni. Ben Matheson (Tim Guinee) cerca di avvertire i suoi cari in tempo: le leggi della fisica stanno per essere sovvertite ed ogni forma di elettricità rischia di scomparire dalla Terra. Quindici anni dopo, il mondo come lo conosciamo non esiste più: i governi sono crollati, la gente è stata costretta ad abbandonare le città e ad organizzarsi in piccole comunità rurali. In America un gruppo di uomini comandato dal generale Monroe (David Lyons), un ex marine, ha preso il potere creando la Repubblica di Monroe e la Milizia, una squadra di soldati che mantiene il potere usando la forza e costringe i villaggi a pagare tributi. 

Monroe sa che Ben potrebbe essere a conoscenza del perché l’elettricità è sparita e manda il capitano Tom Neville (Giancarlo Esposito) a catturarlo: qualcosa va però storto e al suo posto viene preso Danny (Graham Rogers), il figlio minore. Charlie (Tracy Spiridakos), la figlia maggiore di Ben, si trova quindi costretta a cercare l’aiuto dello zio Miles (Billy Burke), che non ha mai conosciuto, per cercare di salvare il fratello e scoprire cosa vuole Monroe dal padre. 

Scritta da Eric Kripke, creatore di “Supernatural”, prodotta da J.J. Abrams e diretta dal regista cinematografico Jon Fraveau, autore di “Iron Man”, almeno per l’episodio pilota, la nuova serie della NBC si presenta come uno dei progetti più interessanti della nuova stagione televisiva. Ambientata in un futuro post-apocalittico, è figlio legittimo di “Lost”, serie culto creata da Abrams, per come concentra la propria attenzione su persone che si ritrovano a vivere in condizioni completamente differenti da quelle cui erano abituate. Questa volta però non si tratta di un piccolo gruppo di sopravvissuti ad un incidente aereo, ma dell’intera popolazione mondiale. La serie strizza l’occhio a tutto un filone di ‘sopravvissuti’ che vede il suo archetipo nel “Survivors” britannico del 1975. 

Le ambizioni sono alte, la premessa è intrigante, ma ad essere davvero convincente è il nutrito gruppo di protagonisti: tutti differenti tra loro per cultura, provenienza e motivazioni, i personaggi si rivelano fin da subito come l’arma vincente dello show. Non a caso fanno parte del progetto attori di talento come Giancarlo Esposito, reduce dalle serie tv “Breaking Bad” e “C’era una volta”, Elizabeth Mitchell, Juliet in “Lost” e Billy Burke, noto al grande pubblico per essere il papà di Bella (Kirsten Stewart) nella saga di “Twilight”. A fare breccia è anche la giovanissima protagonista Tracy Spiridakos, volto fresco e interessante che convince nei difficili panni di Charlie, la ragazza cui è affidato il destino del mondo. 

La serie ha debuttato in America sulla NBC lunedì 17 settembre, mentre in Italia la vedremo nei prossimi mesi su Mediaset Premium.


Pubblicato su TvZap.

4 commenti:

  1. Un'altra serie da aggiungere alla già lunga lista di quelle da vedere! Aiuto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì infatti basta! Non ho più una vita! :D

      Elimina
  2. Mmm... echi di "The Walking Dead" senza zombie e rimandi a "The Stand", vediamo un po' in che direzione va questa serie, basta che non si incarti troppo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho pensato ad una risposta a TWD.
      Vedremo.
      ^^

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...