venerdì 26 settembre 2008

Citazione cinematografica n. 32

"Frattanto si era fatto tardi e tutt'e due dovevamo andare per i fatti nostri. Ma era stato molto bello, rivedere ancora Annie, dico bene? Mi resi conto di quanto era in gamba – stupenda – e, sì, era un piacere… solo averla conosciuta… e allora io… ripensai a quella vecchia barzelletta, quella in cui c'è questo tizio che va dallo psichiatra e gli fa: "Dottore, mio fratello è pazzo. Crede d'essere una gallina." E allora il dottore gli dice: "Ma perché non lo rinchiude in manicomio?" E quel tale gli risponde: "Già! Ma poi dopo, l'ovetto fresco, a me, chi me lo fa?" Insomma, mi pare ch'è proprio così, grosso modo, che la penso io, riguardo ai rapporti umani. Mi spiego, sono del tutto irrazionali e pazzeschi e assurdi e… ma… mi sa tanto che li sopportiamo perché, hm… tutti quanti… più o meno ne abbiamo bisogno, dell'ovetto fresco "

da: Io e Annie


Diane Keaton e Woody Allen


Titolo originale: Annie Hall
Regia: Woody Allen
Anno: 1977
Cast: Woody Allen, Diane Keaton

3 commenti:

  1. countryfeedback.splinder.com27 settembre 2008 14:34

    Capolavoro assoluto.
    Il mio Allen preferito di sempre; anzi, la mia commedia preferita di sempre!!!

    RispondiElimina
  2. Che dire, una frase leggendaria e veritiera! Ed anche il film è leggendario!

    Anche se, devo ammetterlo, sono più affezionato all'altrettanto mitico MANHATTAN...

    Ciao! ^_^

    RispondiElimina
  3. film bellisssssssssssssssimo.

    p.s. sentito di newman? sono affranto!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...