sabato 12 luglio 2008

Sono 7 anni che lo aspetto!

A novembre esce il nuovo film del geniale Baz!


Hugh Jackman e Nicole Kidman


Baz Luhrmann è un genio.
Potete dire che è kitch, esagerato, allucinato, ma resta sempre un genio.
In 16 anni ha realizzato appena 4 film e tutti hanno lasciato il segno.
A cominciare da "Strictly Ballroom", storia d'amore tra le piste dei balli da sala, continuando con "Romeo + Juliet", versione estrema della storia raccontata da Shakespeare, e finendo con quel capolavoro postmoderno che è "Moulin Rouge!".
Questi tre film costituiscono la trilogia del "Red curtain", come lo stesso Baz l'ha battezzata, e celebrano le tre forme di arti sceniche: la danza, la recitazione di un testo drammatico in versi e il canto.

A ben 7 anni di distanza da "Moulin Rouge!", accantonato il progetto su Alessandro Magno, che avrebbe dovuto avere come protagonisti Leonardo DiCaprio (già Romeo in Romeo+Juliet) e la Kidman, vista l'uscita dell'omonimo, e orrido, film girato da Oliver Stone, uscirà a novembre il quarto film del regista australiano: "Australia".

Hugh Jackman e Nicole Kidman


Protagonista sempre la divina Nicole Kidman, già sfolgorante Satine e poi prima donna, sempre diretta dall'eclettica mano di Baz, dello spot più bello della storia della pubblicità.

Al suo fianco c'è un altro australiano doc: il bello, e ultimamente anche bravo, Hugh Jackman.

E' uscito da qualche giorno il trailer del nuovo film e non sto più nella pelle: le immagini sono pazzesche!
Finalmente Baz ha girato il suo primo film in esterni e il risultato sembra eccezionale: i paesaggi australiani sono resi magici dal genio visivo del regista, uno che sa fare delle inquadrature stupende, oniriche e preziose.

E dai pochi secondi di film già si possono riconoscere alcuni degli elementi simbolo del regista: la storia d'amore tormentata, il racconto nel racconto, effetti speciali, primi piani da mozzare il fiato, musica coinvolgente, luci e fotografia bellissime, costumi sfavillanti, trucco impeccabile, lanterne cinesi, colori squillanti, scenografie studiate al millimetro, titoli dai caratteri fichissimi.

Potrebbe essere un capolavoro.
E io ci spero davvero.
Per me è il film più atteso della nuova stagione.

Sono 7 anni che ti aspetto Baz: stupiscimi con uno spettacolo spettacolare!




video

8 commenti:

  1. confesso di non conoscere per nulla questo cineasta, a parte i titoli dei suoi lavori.
    credo che dovrò rimediare a questa (grave?) lacuna :)
    da dove comincio ? mi ispira più "romeo + juliet" rispetto a "moulin rouge"...

    RispondiElimina
  2. A me Romeo+Juliet e Mouline rouge mi erano piaciuti meno di zero, però non so perchè questa sua ultima fatica mi ispira moltissimo.

    RispondiElimina
  3. Ammetto di non avewre mai approfondito il cinema di Baz Luhrmann. Romeo + Giulietta l'ho visto una volta sola in Tv (quindi non una visione ideale). Molin rouge idem. Li rivedrò quanto prima.

    RispondiElimina
  4. Ammetto che il suo cinema può non piacere perchè è molto caricato, pieno di dettagli e a volte anche kitch, però a livello di inquadrature e costruzione delle scene per me è un genio.
    Si inventa delle soluzioni assurde!
    Poi i colori le luci...
    I suoi film sono come una giostra colorata impazzita.
    E poi ha il grande pregio, che ormai pochissimi registi hanno, di aver inventato uno stile personalissimo: guardando un fotogramma di un suo film capisci subito che dietro la macchina da presa c'è lui.
    Certo a volte può sembrare troppo teatrale (infatti è regista di successo anche di opere liriche) e "larger than life": ma io lo amo anche per questo!

    :-)

    RispondiElimina
  5. Mmm... fammi indovinare... hai una certa predisposizione per i film di Luhrmann?!? ;-)

    Comunque anche a me sono piaciuti molto i suoi tre film precedenti, quindi attenderò con ansia (un po' meno di quella tua comunque) :-) anche questo quarto lavoro.

    RispondiElimina
  6. Dei citati ho visto solo moulin rouge che comunque ho apprezzato [benche' non sia un gran stimatore di musical]
    Prendero' questo post come un consiglio e vedro' questo film non appena uscira'...
    Tuttavia ricambio suggerendo un altro genere di film elaborati da un altro sensazionale geniaccio "Charlie Kaufman", lo so che e' solo uno sceneggiatore, ma i suoi film sono quasi solo sceneggiature, o almeno risalta principalmente quello. Guardati "the eternal sunshine of the spotless mind", "confessioni di una mente pericolosa", "il ladro di orchidee", "essere john malkovich" e human nature e poi fammi sapere...

    RispondiElimina
  7. Li ho visti tutti!
    E sono belli, soprattutto Se mi lasci ti cancello.

    Il cinema di Baz però è tutto l'opposto: nei suoi film la storia non è per nulla importante, la cosa che conta è la narrazione della storia. Quindi sceneggiatura esile, ma regia, fotografia, scenografia, musica, costumi, trucco ai massimi livelli.

    Quindi per chi pensa che il cinema debba necessariamente avere un messaggio profondo i suoi film non sono proprio adatti...
    Per chi invece ama le immagini i suoi film sono una goduria.

    Per me il massimo sarebbe immagini eccelse e storia potente (per questo Kubrick è e rimmarrà il più grande regista della storia del cinema) ma di fronte a immagini così belle non riesco a rimanere indifferente.

    Poi so' gusti!

    :-)

    RispondiElimina
  8. Moulin Rouge è letteralmente uno dei film della mia vita. Attendo anch'io con grande curiosità il nuovo lavoro del buon Baz!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...